Come in un gioco di palloncini volanti
vo osannando i miei pensieri...tra il dire ed il faceto.


Lettori fissi

venerdì 19 gennaio 2018

L'idea



È sarà del mondo
E sarà per sempre
Ed avrà quella leggiadria
E si poserà su me.


















Sarà lì perché?
Cosa ha visto in me?
Sfiora la falange ed ancora perché?

Ha coraggio?
Potrei distruggerla?
È inconsapevole...
Come me.

Pia



























Immagini dal web

Riflessioni sulla serietà



Riflettevo sulla comunicazione della serietà di una persona nel mondo.

Spesso si vedono immagini proposte di donne con pochi veli ed uomini in mostra.
Chi li sceglie per propagare un proprio punto di vista, per ironia o perché ha gusti particolari.

Penso che nessuno debba giudicare alcuno, però spesso vedo anche tanta volgarità. 

Per cui magari ci sono uomini che postano donne velate od altro. Non credo sia uno sbaglio se essi sono non sposati, con i loro gusti che mostrano discretamente in pubblico.

Per contro noto donne che pubblicano immagini, comunque femminili, in pose promiscue e volgari.

Quegli stessi uomini su nominati postano anche cose umane e di valore. Non sono mai volgari e si oppongono alle ingiustizie.

Quelle stesse donne sopra considerate mostrano esclusivamente nudità apparentemente velate. Punto.

Insomma non comprendo, forse sbaglio, ma in giro che esempi diamo?

Comunque la serietà di una  persona non dovrebbe essere giudicata mai ed ancora di meno dalle persone che si frequentano.
Perché magari il pensiero nei loro confronti è positivo. Fino a prova contraria. Eccerto!

Per come mi conosco io, anche se devo ancora ben analizzarmi...eheheheh...arrissisco (attenzione, ciò se accade non é per vergogna ma, per la maggior parte delle volte, è rabbia repressa) se vedo volgarità e non nudità, visto che con i miei studi di corpi senza veli ne ho visti ed elaborati tanti. Eh già! 

Sarei curiosa di conoscere i vostri pareri su ciò.
Sperando di essere stata chiara e che voi rispondiate con ponderatezza e sincerità, vi saluto, vi ringrazio ed auguro una magnifica continuazione di vita. Ciao.



Order out of Chaos
Facciata occidentale della National Cathedral
Washington, DC

domenica 14 gennaio 2018



Se la vita ti sorride, è facile distinguere ciò che è bello da ciò che è brutto.
Se la vita è complicata, è difficile ma molto lodevole chi riesce comunque a sorridere ed a non creare disagi agli altri.
Vivere serenamente sempre e comunque, senza deridere ed offendere gli altri è meraviglioso.
Provateci anche voi.

Pia




venerdì 12 gennaio 2018



Raccogliero` le stelle per te, oltre il giorno. Oltre la notte. 

Pia 


Immagine dal web 

giovedì 4 gennaio 2018

Matura



Oggi mio figlio o mio figlia avrebbe potuto avere 20 anni.

Avrebbe vissuto il tempo che scorre.

Sarebbe stato come i tanti figli qui.

Non credo mi sarebbe piaciuto vedere loro come chi per la maggiore ho conosciuto...sempre qui.

Immaturità, onnipotenza, ossessioni, frustrazioni, cinismo.

Essere giovani, avere un lavoro, una macchina, i soldi in tasca...ragazzi non avete compreso...giudicate ciò che appare e ciò è molto sbagliato.

Prendete in giro la gente e non vi accorgete che sono loro a prendersi gioco di voi. Siete troppo giovani...

A mio figlio/a avrei insegnato soprattutto ad attendere.

Attendere che tutto sia capovolto, perché alla fine è ciò che accadrà.

Avrei insegnato che non è la ruga a decretare l'età e neanche l'ingenuità.

Ad essere se stessi senza denigrare gli altri ed a vincere solo se si ha rispetto di sé e di tutti, per ottenere lo stesso dal proprio lavoro.

Che non è la negatività ed il sentirsi forte perché si è consapevoli del reale (quasi sempre negativo) a renderci ormai maturi. Al contrario, la maturità è il tirar fuori il positivo da ciò che "appare buio"...allora sì che si è cresciuti davvero.

Oggi è tutto apparenza? Allora costruite qualcosa che la distrugga e vincete!

Io mio figlio o figlia la vorrei così, vincente e fedele a sé, costruendo sul bello ed il vero. Fondamenti forti della vita.

Non sono giovane ma sono fiera di essere come sono, matura nel modo giusto.

Ciao.


Pia


P.s. dimenticavo...grazie a chi ha creduto di donarmi lezioni di vita, erano tutti molto più giovani di me...






domenica 31 dicembre 2017

La fine e l'inizio



Tutto è lì 
tra la fine e l'inizio 
tra la fulgidezza delle stelle, 
la luna grandiosa ed il nuovo giorno splendente. 

Un nuovo giorno per un nuovo anno. 


Pia 


Immagine dal web 

martedì 26 dicembre 2017

Uno splendido giorno di Natale



Uno splendido giorno di Natale.

Vissuto nel modo giusto.

Con tanta attesa e tanta gioia.

Con tanta fatica e finale stanchezza.

La gioia più grande?

La mia dolce nipotina.

La sua storia su Babbo Natale.

Eccola a voi:

"Sai zia cosa mi ha raccontato Babbino Natale?
Una storia molto strana che a me è piaciuta tanto.

Mi ha raccontato dei tanti bambini nel mondo.

Di quelli che sentono il profumo di un piccolo frutto e sono felici perché a loro non è concesso.
Dei bimbi nascosti e che nessuno conosce e sono rinchiusi nelle loro stanze perché malati e nessuno li conosce.
Dei bimbi che sono felici, perché il loro papà è finalmente con loro, lontano dalle guerre e dal lavoro.
Dei bambini che seppur senza famiglia, hanno sorrisi e tanto amore, solo in questo giorno.
Dei diversi modi di concedere una carezza, a volte è semplice, dolce e senza cattive intenzioni...

Allora non credo di aver compreso bene...
Babbino Natale, davvero sono felici?

Ma lui non aggiunge altro, mi sorride felice ed assicura dolcemente il mio cuore.

Allora cara zia...io sono felice!

Non ho qualcuno che mi obbliga a rinunciare al profumo dell'Arancia che amo moltissimo.
Non sono malata e sola.
Il mio babbo ed anche la mamma, tutta la mia famiglia è sempre con me.
Non conosco altra carezza che quella fatta con amore sincero e limpido.

Sì, sono felice. Grazie zia!"

Ma una lacrima nascosta non ha solcato il mio viso.

Solo perché la mia dolce nipotina mi ha ricordato che la sensibilità non è per tutti.
Che lei deve avere la felicità che desidera.
E che sicuramente, un giorno, lei lotterà e tirerà fuori tutta la grinta, l'intelligenza e la capacità per salvare tutti coloro che non abbiano avuto la sua stessa felice infanzia.

Intanto sorrido e ringrazio.

Il mondo ha una speranza in più. 

Ed il Natale è compiuto.


Pia