Come in un gioco di palloncini volanti
vo osannando i miei pensieri...tra il dire ed il faceto.


Lettori fissi

venerdì 9 giugno 2017

Vaneggio



In questa notte di grandi vaneggiamenti 
di parole sensate 
di adeguate insensatezze. 
Parole, pensieri, immagini parlanti, amori platonici, amori indicibili. 
I poeti e gli scrittori hanno donato tutto. 
E noi quasi distratti poniamo un pizzico di attenzione. 
Ringraziamo i grandi pensatori, 
tendiamo a non comprendere ma... 
Eccoli, leggiamoli, riconosciamoli, apprezziamoli. 
E poi i raccontatori di immagini. 
Belli e sfrontati, 
attivi ed attenti... 
Dolci, forti, espressivi. 
Sono tanti ed ognuno ha il suo sogno. 
Meritano in tanti e noi 
miseri e comunque attenti 
cogliamo ciò che danno 
e lo strappiamo al tempo. 
All'anominato che non meritano 
alla giusta gloria 
che forse ed auguro 
un giorno avvenga. 
La Musa dell'ispirazione non sia mai spenta. 

Pia 

Buonanotte e grazie! 





4 commenti:

  1. Maneggiare con cura la Musa dell'ispirazione :)
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ci fosse lei...ciao Gus!

      Elimina
  2. La notte...momento felice di ispirazione, momento in cui i pensieri (per fortuna non le preoccupazioni) affollano la testa, si crea e si elabora. Come dico sempre, se uno si alzasse bruscamente e scrivesse ciò che era appena passato nella sua mente...aumenterebbe la propria personale produzione di molto. Senza quei freni che mettiamo generalmente quando siamo pienamente svegli e lucidi. D'altra la musa ispiratrice è soprattutto emozioni, sentimenti, passioni...

    RispondiElimina
  3. La notte od anche la sera sono momenti unici.
    Ci rilassiamo ed il pensiero va oltre il possibile.
    Mi piace chi riesce in tal tempo a vaneggiare e chi per questo ci regala qualcosa di proprio, nel campo che gli o le appartiene. La Musa (scrivo maiuscolo per dar più valore) ci appartiene, sta a noi farla esprimere.
    Abbraccio Riccardo, grazie di cuore. Ciao!

    RispondiElimina