Come in un gioco di palloncini volanti
vo osannando i miei pensieri...tra il dire ed il faceto.


Lettori fissi

martedì 29 agosto 2017

Dipinto estivo



E poi non lo sai neanche tu.

Il luogo è sereno, nulla di superiore, un posto dove ci si rilassa, dove finalmente hai qualche momento solo per te ed i tuoi pensieri.
Magari annulli tutto ed ascolti ed osservi...

C'è caos intorno a te e non lo percepisci...è bello, sì...

Dura il tempo di un pezzo musicale che ascolti distrattamente...

Sei distesa, vorresti restare così...ma non ci riesci.
Ti siedi un po` insonnolita, ti guardi intorno.
Poi ti alzi in piedi ed il tuo sguardo inizia a scrutare...

Non lo sai neanche tu il perché,  vedi intorno persone che si divertono ma ciò che noti è qualcosa di diverso...

Sulla spiaggia si balla,
Sole, sudore, sorrisi, divertimento.
E vedi...
Un giovane ragazzo che sorride ma non come gli altri.
Si diverte tantissimo e vorrebbe potersi alzare da quella posizione che l'obbliga all'immobilità...
Muove solo la testa e ride, di vero gusto, davvero lo fa!

Poi ascolti qualche discorso, un po` sprezzante, dei vicini d'ombra e sole...
Qualche critica velata d'ironia intorno ad un lettino cosparso di carte da gioco.

Stralunata, osservi un gruppo di ragazzi che in silenzio hanno in mano i loro smartphone...poi improvvisamente risorgono dall'oblio e decidono, tutti insieme, di tuffarsi nel mare...

Ma mentre i balli continuano,
una dolce donzella muove il suo fisico a ritmo personale, perché non è nel gruppo? Ti chiedi...ma forse non l'accettano a causa di una diversità che non dovrebbe emarginare...

E poi non lo sai neanche tu il perché.

La vita ha i suoi ritmi e continua imperterrita.
Non importa il luogo, tutto è immutato...
Ma forse stai pensando troppo, forse dovresti spezzare quella strana sensazione che provi sempre e che riguarda il cuore...forse dovresti rilassarti ancora...
E così torni distesa sul lettino, a sciogliere sotto il sole, te stessa ed il tuo essere.
Sarà una cosa giusta?
Magari ti rassereni, chissà...


Pia





martedì 8 agosto 2017



Un giorno capirete il suo grande affetto. 
Forte, sincero, ingenuo, vero. 
Ma sarà troppo tardi...
Sarà già, ormai, via. 

Pia